terremoto

Scosse sismiche: gli ingegneri puntano allo screening

E' prevenzione la parola chiave suggerita dagli ingegneri dopo la serie di scosse registrate negli ultimi fra il trevigiano e il bellunese: mappare gli edifici pubblici e privati con uno screening, intervenire anche con accorgimenti piccoli ma efficaci, sfruttare gli stanziamenti dei fondi europei. Al telefono con noi il presidente della FOIV Gian Pietro Napol.

Terremoto in mezza Italia

Nord e Centro Italia hanno tremato per alcuni secondi alle 12.33 (magnitudo 5.2, profondità 10 km secondo un tweet dell'INGV). Alle 12.40 una seconda scossa di 3.1 gradi profondità 5 km, seguita da altre più deboli di assestamento. Al momento nessun danno particolare segnalato, ma molta paura, soprattutto nelle zone già colpite dal sisma nel 2012.

Terremoto tra Veneto e Friuli: 4.5 gradi, nessun danno

Un terremoto di magnitudo 4.5 è stato registrato alle 4:04 di oggi nella zona delle Prealpi Venete. Lo ha riferito l' Ingv. Tra i Comuni più vicini all'epicentro, Lamosano, Pieve d'Alpago e Tambre, in provincia di Belluno, e Barcis, Cimolais, Claut ed Erto, in provincia di Pordenone.

Pallavolo Padova per i terremotati

Accogliendo l’appello della Pallavolo Modena, la Pallavolo Padova e i suoi tifosi raccolgono materiale per la popolazione terremotata.

Nuova scossa di terremoto

Un terremoto di magnitudo (Ml) 5.1 è avvenuto alle ore 21:20:43 del 3 giugno 2012, ed è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV nel distretto sismico“Pianura padana emiliana”, a una profondità di 9.2 km. La scossa è stata avvertita in gran parte del nord-est dell'Italia, da Vicenza a Trieste, da Parma a Forlì. Paura anche a Padova ma nessuna richiesta di intervento arrivata ai pompieri, solo telefonate per informarsi dell'epicentro. Domani tutte le scuole saranno aperte, anche se prima dell'ingresso dei ragazzi nelle aule saranno compiuti nuovi controlli per verificare lo stato degli edifici.

Terremoto: domenica 10 colletta in tutte le chiese d'Italia

Grande dolore e partecipazione. Così il Papa ha rinnovato la vicinanza a quanti sono stati colpiti dal terremoto che continua a fare vittime e danni in Emilia Romagna. Anche i Vescovi italiani partecipano alle sofferenze della popolazione provata dal terremoto, con una colletta nazionale per domenica 10 giugno in tutte le chiese italiane e uno stanziamento immediato di 1 milione.

Terremoto 29 maggio: stato di emergenza nel rodigino

Stato di emergenza anche per il rodigino: lo ha stabilito il Consiglio dei Ministri. Continuano le verifiche di molti edifici. Nel veronese i genitori hanno fatto dichiarare inagibile una scuola già lesionata a gennaio. Ancora transenne in Basilica del Santo a Padova.

Mons. Francesco Moraglia presidente Cet. Solidarietà ai terremotati

Il Patriarca di Venezia mons. Francesco Moraglia è il nuovo presidente della Conferenza Episcopale Triveneto (Cet): l’elezione è avvenuta stamane - alla scadenza naturale dei mandati quinquennali - durante la riunione ordinaria dei Vescovi del Nordest svoltasi a Zelarino (Venezia) ed iniziata sotto la presidenza di mons.

Terremoto 29 maggio: i danni al Santo

L'accentuazione di lesioni già presenti nelle prime due cupole verso la facciata della Basilica del Santo di Padova sono state riscontrate questo pomeriggio durante un sopralluogo per verificare i danni provocati dalle nuove scosse di terremoto.

Terremoto: stato di crisi, scuole e chiese chiuse

E' stato dichiarato lo stato di crisi in Veneto dopo il terremoto di domenica mattina; nel rodigino chiuse per motivi di sicurezza 6 chiese e 2 scuole.

Condividi contenuti