vescovo

Omelia di Natale del Vescovo Claudio

Il Natale 2016 del vescovo Claudio – domenica 25 dicembre – è iniziato con la santa messa all’Opera della Provvidenza Sant’Antonio ed è proseguito con una visita a San Lazzaro per esprimere vicinanza alla comunità fortemente provata dagli eventi degli ultimi giorni. (Le messe del giorno di Natale a San Lazzaro sono state presiedute dai vicari episcopali).

 

Sempre in mattinata il vescovo si è recato a portare il proprio saluto agli ospiti delle Cucine economiche popolari e, infine, al Tempio della Pace dove si era riunita la comunità cattolica romena.

Di seguito l’omelia del vescovo Claudio letta – nella notte di Natale – in Cattedrale (il vescovo non ha potuto presiedere la celebrazione della notte perché ancora indisposto) e nella chiesa di San Lazzaro a Padova (dal vicario generale mons. Paolo Doni).

Pranzo tra amici: anche il Vescovo alle Cucine popolari

«Sono venuto a mangiare tra amici». Il vescovo di Padova, mons. Claudio Cipolla, ha dichiarato così stamane, martedì 1 marzo 2016, all’ingresso delle Cucine Economiche Popolari di via Tommaseo, dove si è recato a pranzo, accompagnato da don Gabriele Pipinato, vicario episcopale per le risorse.
Il vescovo è arrivato a piedi, verso l’una, ha salutato i cronisti presenti a cui ha ribadito l’attenzione verso i poveri e il suo desiderio di «mangiare tra amici»; è entrato alle Cucine e, come tutti, ha preso il numero si è messo in fila per ricevere il vassoio con il pranzo. Nell’attesa ha salutato alcuni ospiti oltre a suor Lia Gianesello, don Rino Pittarello e don Giuseppe Maniero, quindi si è recato al tavolo a condividere il pranzo con le altre persone. Dopo il pasto ha salutato e si è intrattenuto brevemente con le suore, i volontari e le cuoche.

Per il Vescovo la Quaresima è iniziata a Legnaro

Il vescovo di Padova, mons. Claudio Cipolla, interrompendo una tradizione secolare, in occasione dell’inizio della Quaresima, il mercoledì delle Ceneri (10 febbraio 2016), ha voluto celebrare un momento di preghiera e il rito dell’imposizione delle Ceneri non in Cattedrale, ma in una parrocchia della Diocesi, precisamente a Legnaro, una comunità cristiana che, da alcuni mesi, vive un momento di travaglio, dopo che il parroco don Lucio Sinigaglia ha ammesso di essersi appropriato di una consistente eredità lasciata per i poveri. Il Vescovo nel suo messaggio esprime vicinanza alla comunità ferita, tramite la sua presenza personale e quella dei sacerdoti ora incaricati di guidarla; esprime una posizione ferma e fraterna nei confronti dell'ormai ex parroco.

La prima intervista del Vescovo eletto Renato

Subito dopo l'annuncio ecco le prime parole nelle interviste a caldo al Vescovo eletto di Belluno-Feltre mons. Renato Marangoni

Mons. Renato Marangoni è il nuovo Vescovo di Belluno-Feltre

L'annuncio contemporaneo a mezzogiorno del giorno delle Ceneri in Vaticano e nelle Curie di Padova e Belluno: Papa Francesco ha scelto come nuovo Vescovo di Belluno-Feltre mons. Renato Marangoni, attuale Vicario Episcopale per la Pastorale. Riascoltiamo l'annuncio del Vescovo Claudio Cipolla

Le prime parole del Vescovo eletto Renato

Dalle pendici del Grappa alle Dolomiti bellunesi: è un percorso non solo geografico quello che porterà mons. Renato Marangoni a guidare la Diocesi dei Belluno-Feltre. Ecco dalla sua stessa voce il racconto di questi giorni concitati ed emozionanti.

Omelia di Natale del Vescovo Claudio

Omelia del Vescovo di Padova Mons. Claudio Cipolla alla Messa del giorno di Natale

In diretta l'apertura della Porta Santa del Giubileo

Martedì 8 dicembre, festività dell’Immacolata Concezione, seguiremo con una particolare programmazione l’inizio del Giubileo della Misericordia con Papa Francesco in Basilica di San Pietro. Tutta la programmazione sarà caratterizzata da una particolare attenzione al tema della giornata. E anche domenica 13 collegamenti speciali per l'apertura diocesana della Porta Santa in Cattedrale a Padova

Religioni e tradizioni sono per la pace

«Non ho mai detto “rinunciamo al presepe” e non ho fatto riferimento ad alcun luogo specifico». Riferendosi all’intervista di Reteveneta sulle tradizioni natalizie di ieri 30 novembre 2015, successivamente ripresa dalla stampa locale e nazionale, il vescovo di Padova, mons. Claudio Cipolla, dopo aver precisato un’indebita attribuzione alle sue parole, coglie l’occasione per ampliare e approfondire il suo pensiero, evitando semplificazioni: le religioni e le tradizioni sono per la pace.

Al carcere Due Palazzi una Chiesa Giubilare

In Diocesi di Padova ci saranno solo 3 o 4 chiese giubilari; una di queste sarà sicuramente quella del Carcere Due Palazzi. Lo ha annunciato il Vescovo Claudio, stamattina nel corso di "Openfield 2015".

Condividi contenuti