Il Cittadella impatta con il Perugia, Venezia corsaro

Versione stampabileVersione PDF

Terza giornata in serie B. Nel posticipo, il Cittadella pareggia contro il forte Perugia.

CITTADELLA-PERUGIA 1-1

Venturato deve fare a meno degli infortunati Scaglia e Strizzolo e, nel consueto 4-3-1-2, inserisce dall'inizio Camigliano al centro della difesa, Caccin terzino sinistro e Arrighini al fianco di Litteri in attacco. Giunti risponde con un modulo speculare, con Han dietro al duo d'attacco costituito da Cerri e dall'ex Di Carmine.
Dopo una fase di studio, il primo a rendersi insidioso è il Perugia con Han al 13', che calcia di poco a lato dopo una rapida combinazione con Di Carmine. Tre minuti più tardi, sul fronte opposto, Arrighini colpisce la traversa ma in chiara posizione di fuori gioco. Anche a Di Carmine, al 29', viene annullato un goal per offiside. Il Perugia sblocca il risultato al 31': Zanon crossa da destra, Di Carmine colpisce di testa, Alfonso respinge con un colpo di reni ma sul pallone si avventa Cerri che insacca. Il Cittadella prova a reagire e al 43' Iori, con un fendente rasoterra, impegna severamente il portiere umbro Rosati. Il primo tempo si chiude con il Perugia avanti di una rete.
Nella ripresa, al 58', Arrighini segna il goal del pareggio, ma l'arbitro Serra annulla ancora una volta per posizione di fuori gioco. Un minuto più tardi, Rosati smanaccia in corner un tiro-cross di Schenetti dalla destra. Venturato a questo punto prova a rinforzare l'attacco togliendo Arrighini, poco incisivo, sostituendolo con Kouamè. Giunti replica con la mezzapunta Falco in luogo di Cerri. Subito dopo Litteri impegna Rosati da fuori area, su assist di Kouamè. Lo stesso giocatore ivoriano, al 69', mette in moto Schenetti, il quale entra in area e con un gran tiro colpisce il palo alla destra di Rosati. Venturato si gioca anche la carta Siega al posto di Pasa sulla fascia sinistra e al 72' arriva il goal del pareggio: dalla tre quarti campo Schenetti pennella in mezzo una punizione, Salvi (in foto) svetta e di testa mette in rete. Sulle ali dell'entusiasmo, i granata pigiano sull'acceleratore e alla mezz'ora Schenetti, con un tiro angolato, costringe Rosati alla deviazione in corner. Tra le file granata arriva anche il momento di Chiaretti, che prende il posto di uno stremato Schenetti. All'85' Litteri lancia libera splendidamente Kouamè verso la porta perugina, ma la conclusione dell'ivoriano viene respinta con i piedi da Rosati. Il Perugia però è sempre insidiosissimo e al 90' sfiora il goal della vittoria con un piattone di Bianco che manda il pallone a scheggiare la traversa cittadellese. Finisce con un goal per parte, dopo tre minuti di recupero, con qualche rammarico da parte granata.
Dopo tre giornate di campionato, la classifica recita Carpi al comando da solo con 9 a punteggio pieno, Perugia e Frosinone sono secondi a 7, il Venezia (2-0 a Bari) è a quota 5, il Cittadella segue a 4.
 

Per BluRadioVeneto: 
Simone Francescon