Il Cittadella non muore mai, riscatto del Verona, Vicenza buon pari

Versione stampabileVersione PDF

Ventottesima giornata. Il Verona regola la Ternana e si riscatta. Il Cittadella vince all'ultimo respiro contro il Trapani. Il Vicenza blocca l'Entella sul pari ma scivola al terz'ultimo posto.

CITTADELLA-TRAPANI 3-2

Venturato si affida al collaudato 4-3-1-2, rispolverando Paolucci a centrocampo e Pedrelli sull'esterno difensivo di sinistra, al posto dell'indisponibile Benedetti. Calori schiera anch'egli il 4-3-1-2, con l'ex Jallow ad affiancare Manconi in avanti.
Il primo sussulto è di marca siciliana, con un diagonale fuori misura di Coronado al 2'. Il Cittadella risponde al 6' con una conclusione di Paolucci, bloccata in due tempo dal portiere trapanese Pigliacelli. Al 26' Scaglia s'infortuna e Venturato lo sostituisce con Pelagatti al centro della difesa. Il Cittadella fatica tremendamente a salire in cattedra e al 34' il Trapani passa: Maracchi serve Jallow, il quale effettua un tiro cross da destra, Alfonso in tuffo respinge, sul pallone arriva in anticipo Coronado che, all'interno dell'area piccola, insacca. Il primo tempo si chiude con il Trapani meritatamente avanti e il Cittadella ombra di se stesso.
A inizio ripresa, al primo vero affondo, il Cittadella pareggia: al 53' Salvi scende sulla destra e crossa in mezzo, dove Chiaretti scarica di destro sotto l'incrocio alla sinistra di Pigliacelli. Un minuto dopo, Chiaretti lancia perfettamente Arrighini il quale, solo davanti a Pigliacelli, si allarga sulla destra e tira sull'esterno della rete. Calori provvede poi a togliere l'ex Jallow e a gettare nella mischia Citro. Al 60' tocca ancora al ringalluzzito Chiaretti a impegnare Pigliacelli con una conclusione dai venti metri. Al 63' Venturato manda in campo il rientrante Litteri al posto di Strizzolo, mentre Calori risponde con Nizzetto al posto di Coronado. Subito dopo Barillà mette in brividi alla difesa cittadellese, con un tiro respinto in uscita da Alfonso. Al 72' si fa vedere di nuovo il Cittadella, con una bordata di poco alta di Pedrelli, dopo un'azione solitaria. Al 81' i granata passano in vantaggio, grazie a una conclusione di controbalzo del neo entrato Iunco, subentrato a Chiaretti, che realizza il classico goal dell'ex. All'89' il Trapani ottiene un rigore per fallo maldestro di Varnier su Citro: dal dischetto lo stesso Citro non sbaglia. Ma il Cittadella non demorde e al secondo dei tre minuti di recupero, Iori (in foto) in spaccata insacca all'altezza del primo palo, su angolo di Paolucci. Finisce 3-2 e per il Cittadella sono tre punti d'oro.
In sala stampa interviene il capitano granata Manuel Iori. "Dopo il goal ho manifestato un gesto di rabbia, perchè nel primo tempo, quando eravamo in difficoltà il pubblico non ci ha aiutati. Voglio bene a questi colori e mi dispiace che succeda questo. Stiamo tenendo posizioni di alta classifica e non meritiamo che il pubblico ci fischi al primo periodo di difficoltà. Una vittoria del genere, acciuffata all'ultimo, ci può dare una grande spinta psicologica."
Il Verona, in cerca di riscatto, sblocca il risultato quasi subito, al 13', con un destro a incrociare sul secondo palo. Al 44' Pazzini raddoppia su passaggio di Bianchetti. Il primo tempo si chiude con gli scaligeri in vantaggio di due reti. Nel secondo tempo, il Verona controlla il match e ottiene il 2-0 definitivo.
Il Vicenza chiude il primo tempo in vantaggio sull'Entella, grazie a un acuto di De Luca al 25', che ribadisce in rete un tiro di Bellomo, sporcato da Troiano. La prima frazione termina con il Vicenza avanti di un goal. Nella ripresa, al 62' l'Entella pareggia grazie a un'autorete di Esposito, poi alla mezz'ora compie il sorpasso grazie a Pellizzer che, tutto solo, insacca di testa sugli sviluppi di un corner. Il Vicenza non si arrende e all'80' pareggia ancora con De Luca, che sfrutta al meglio un assist di testa di Bellomo, inserendosi centralmente e mettendo in rete. Finisce 2-2 e per il Vicenza è un buon punto in ottica salvezza, anche se scivola al terz'ultima posto, superato da alcune concorrenti.
La classifica recita Frosinone 52, Spal 51, Verona 49, Benevento 46, Bari 43, Cittadella 42, Spezia 41, Vicenza terz'ultimo con la Pro Vercelli a 29.

Per BluRadioVeneto: 
Simone Francescon