Cittadella tre punti da play off, Vicenza corsaro, Verona pari

Versione stampabileVersione PDF

Trentacinquesima giornata in serie B. I granata superano di misura il Benevento, conquistando tre punti fondamentali in ottica play off. Il Vicenza vince lo spareggio salvezzza di Latina. Novara-Verona si chiude sul 2-2. Simone Francescon intervista il fantasista del Cittadella Lucas Chiaretti.

CITTADELLA-BENEVENTO 1-0

Venturato deve rinunciare allo squalificato Salvi e si affida al collaudato 4-3-1-2, con Litteri e Strizzolo di punta. Baroni replica con il 4-3-3, con Ceravolo punta centrale.
Il Cittadella preme da subito e passa in vantaggio al minuto 8: Chiaretti salta Pezzi, scende sul fondo, crossa da destra e serve Strizzolo appostato all'altezza del secondo palo: l'attaccante appoggia di testa all'accorrente Iori, che insacca di prima intenzione, calciando di collo pieno con il sinistro. Per il capitano granata è il settimo goal in stagione, alla sua cinquecentesima presenza nei campionati professionistici. Il Benevento prova a reagire e al 10', sugli sviluppi di un corner, Ceravolo colpisce il palo alla sinistra di Alfonso. Al 18' è ancora Ceravolo a rendersi insidioso, girando di testa a lato, su traversone da destra di Ciciretti. Il Cittadella replica al 22', con Benedetti che crossa da sinistra ma Strizzolo, di testa, non riesce ad inquadrare lo specchio della porta campana. Al 27' il Benevento va vicinissimo al pareggio, con Alfonso che risulta provvidenziale su due tiri ravvicinati, prima di Ceravolo e poi di Cissé, sugli sviluppi di un cross in area di Ciciretti. Scampato il pericolo, il Cittadella si ripropone in avanti con Chiaretti (in foto), sul cui cross da destra, il tiro di Strizzolo viene murato da Venuti. Al 33' Buzzegoli impegna severamente Alfonso con una conclusione dalla distanza. Il primo tempo si chiude con i granata avanti di una rete. A inizio ripresa, Baroni getta nella mischia Eramo a centrocampo al posto di Chibsah. Al 48' Alfonso si esalta, parando in tuffo un tentativo di Cissé. Lo stesso attaccante beneventano, al 57', spaventa il Cittadella con un bolide di poco sul fondo. Baroni rimescola ulteriormente le carte inserendo Melara al posto di Del Pinto. Al 65' è però il Cittadella a riproporsi in avanti, con un cross dalla sinistra di Benedetti, con Litteri che riesce soltanto a spizzare la sfera. Venturato toglie gli stremati Chiaretti e Strizzolo e inserisce i freschi Schenetti e Vido. Al 79' il Benevento rimane in dieci, a seguito di espulsione di Ciceretti per doppia ammonizione. Il Cittadella ora attacca con più determinazione e al minuto 81 Vido obbliga Gori alla deviazione in corner. Finisce 1-0 dopo sei minuti di recupero: i granata agganciano proprio il Benevento a quota 54, in piena zona play off. Tra Latina e Vicenza il primo tempo si chiude a reti inviolate, senza episodi di rilievo, se non il tiro in pieno recupero del littorese Bonoaiuto, che sfiora il palo alla destra di Vigorito. Nella ripresa, la partita si accende: dopo un paio di occasioni targate Latina, Ebagua costringe il portiere littoriese Pinsoglio (ex Vicenza) alla deviazione in corner. I berici passano all'81': su cross da sinistra di D'Elia,  De Luca segna, dopo una carambola a proprio favore. Finisce 1-0 per i berici, che si aggiudicano un importante spareggio salvezza.
In attesa di Novara-Verona, la classifica recita Spal 64 (3-1 a Brescia) Frosinone 62, Verona 58, Cittadella e Benevento 54, Perugia 52, Spezia 51, Bari ed Entella 50, Vicenza diciottesimo a quota 37, attualmente non ancora al di sopra della zona play out.

Per BluRadioVeneto: 
Simone Francescon