Porto e Treviso secondi, duello Venezia-Delta

Versione stampabileVersione PDF

I risultati delle altre Venete. In prima divisione, il Portogruaro agguanta il Barletta e sale nel gruppo delle seconde. In seconda divisione, il Treviso pareggia in extremis a Bellaria e scivola al secondo posto. In serie D gir. C continua il duello fra Venezia e Delta Porto Tolle, sempre appaiate al comando. Nell'altro girone l'Este cade in casa, ma rimane da solo al comando.
In prima divisione gir. B, il Portogruaro agguanta sull'1-1 il Barletta e, complice la disfatta del Pergocrema (0-5 in casa con il Trapani), sale nel gruppo delle seconde, a un punto dall'Alto Adige (vittorioso 2-1 al Rocco contro la Triestina), in attesa del risultato del match fra Frosinone e. Al Mecchia, in chiusura di tempo, il Porto sfiora la segnatura con Corazza, anticipato in uscita dal portiere pugliese Sicignano. Il Barletta passa per primo con Di Gennaro, di testa, al 50'. Gli uomini di Rastelli rispondono con lo stesso Corazza il quale, in ripartenza, si "beve" Migliaccio, e poi batte Sicignano in uscita.
Andria-Bassano, a causa della pioggia torrenziale, viene sospesa al 2' minuto della ripresa e rinviata a data da destinarsi. Il Bassano, con una partita in meno, resta fanalino di coda con soli sei punti.

In seconda divisione gir. A, il Treviso acciuffa in extremis in pari in trasferta contro il Bellaria e viene spodestato dalla testa della classifica. Al primo posto c'è ora il Casale, vittorioso 1-0 in casa contro il Mantova. All'Olimpico di San Marino (Serravalle), il Bellaria va in vantaggio per primo al 34' con un rigore trasformato da Turchetta. Il Treviso stenta a trovare il goal del pareggio, che arriva soltanto al minuto 88, con Torromino di testa (vedi foto), con il Bellaria ridotto in dieci per l'espulsione di Martinelli per una gomitata a Perna.

In serie D gir. C, continua il duello fra le capoliste Venezia e Delta Porto Tolle. I lagunari ribaltano il risultato a Castefranco Veneto, dove il Giorgione sblocca il risultato già al 27', grazie a un colpo di testa vincente di Gazzola. Il Venezia si presenta in campo, nella ripresa, con un piglio totalmente diverso e prima raggiunge il pari con Cubillos, bravo a ribadire in rete dopo un palo colpito da Zubin, e poi va sul 2-1 con lo stesso Zubin al 70'.
Ad Adria, il Delta Porto Tolle fatica ad aver la meglio su un ostico Montebelluna. I rodigini, al 3', sono già in avanti di un goal grazie alla zampata di Gherardi. Il Montebelluna sfiora il pari in alcune occasioni, ma alla fine è il Delta a conquistare l'intera posta in palio, a conservare l'imbattibilità e soprattutto a mantenere la leadership in coabitazione con il Venezia.
Vince e convince il Sandonà Jesolo, che espugna il campo del Sarego con un perentorio 4-2, con il bomber Llullaku che realizza una doppietta su rigore. Il Città di Concordia travolge l'Union Quinto 5-1 e lo sorpassa, conquistando una posizione di centro classifica. Cade ancora in casa il Belluno, superato 2-1 dalla Sacilese.

In serie D gir. D, l'Este capolista subisce la prima sconfitta stagionale, arrendendosi ai veronesi della Virtus Vecomp. Al Nuovo Stadio della cittadina estense, risolve Roveretto che, con il suo goal, proietta la Vecomp a meno cinque dai padovani, a pari merito del Castelfranco Emilia. L'Este ora vanta soltanto tre punti di vantaggio sulle inseguitrici Cerea (corsara 2-1 in casa del fanalino di coda Tuttocuoio) e Forlì (vittorioso 1-0 a Castelfranco Emilia). Gli uomini di Fonti rimangono a metà classifica a quota dodici punti. Nell'anticipo di sabato, il San Paolo Pd strappa un buon punto a Scandicci, dove impatta 1-1, grazie a un gran goal di Zanon. Giovedì è in programma il turno infrasettimanale con il derby San Paolo Pd-Este e con l'interessante Virtus Vecomp-Cerea.

Per BluRadioVeneto: 
SIMONE FRANCESCON