Primo round alla Fortitudo, Treviso non trova la zampata

Versione stampabileVersione PDF

Altro che serie A2! Ha ragione coach Boniciolli nel definire questa gara e questa serie di quarti di finale fra Treviso Basket e Fortitudo Bologna un evento tecnicamente e sportivamente superiore a diverse partite del massimo campionato. Le emozioni non sono mancate fino all'ultimo secondo con la palla della possibile vittoria rimasta in mano a Moretti sulla rimessa in attacco. Finisce 77-78 e ancora una volta i biancocelesti devono recriminare per le 14 palle perse e per non aver saputo incidere con ritrmi alti nella fase offensiva: Bologna non è mai andata a rimbalzo di attacco, pronta sempre a chiudere le maglie difensive e stroncare i contrattacchi avversari. 4 usciti per falli sono un dato ulteriore che dice l'intensità della gara e il metro aribtrale piuttosto stretto. Qualche tensione fra tifosi sugli spalti in occasione di una protesta di Candi, ma per il resto è stato un grande spettacolo di tifo e di pubblico, pur senza il tutto esaurito. Mercoledì 17 (ore 20.30) si replica al Palaverde, sabato 20 (ore 19) trasferta al PalaDozza. Le dichiarazioni a fine gara dei due allenatori...

Per BluRadioVeneto: 
Mirco Cavallin