Speciale 25° M.P. & Records (seconda parte)

Versione stampabileVersione PDF
Data: 
Martedì 25 Aprile ore 22:30

Martedì 25 aprile a partire dalle ore 22:30, nel corso di Rockwave, trasmissione condotta da Maurizio Calzavara, seconda parte della serata speciale in compagnia di Vannuccio Zanella e Nino Destra, per celebrare i 25 anni dell'etichetta discografica padovana M.P. & Records.
ASCOLTA LA RADIO

RIASCOLTA
(Prima parte del 10 aprile 2017)
FOTO

 "Cerchiamo di dimostrare un dinamismo inusuale, nel senso che le produzioni non seguono necessariamente un filone o un particolare stile musicale: la filosofia di fondo è molto semplice. “..Produciamo quello che ci sembra un buon lavoro … senza preconcetti e senza preoccuparci a tavolino delle vendite … dagli artisti chiediamo il talento e la soddisfazione di aver visto realizzate le loro opere nello spirito più libero e non condizionato dalle leggi di mercato …”

Questi sono i presupposti che hanno consentito alla M.P. & Records di arrivare al traguardo dei primi 25 anni di attività.

Grazie alla dinamica ed intelligente attività di  talent scout per certi versi e di ricercatore di tesori andati perduti per altri di Vannuccio Zanella coadiuvato dalla preziosa e valida collaborazione di Antonino Destra, i suoi  due mentori, la M.P. & Records,  ha saputo navigare nel difficile mare della discografia italiana indipendente con risultati decisamente importanti sempre tenendo conto di un fattore fondamentale: la qualità prima di tutto.

E vista la situazione della discografia italiana odierna sopratutto nell'ambito dell indie e' un risultato assolutamente di grande prestigio.

Un catalogo che conta più di 70 artisti tra nomi storici del prog italiano andati troppo frettolosamente  nel dimenticatoio, e a  nuove proposte sempre tutto misurato e calibrato "senza preoccuparci a tavolino delle vendite"

Abbiamo parlato del prog italiano e perchè non segnalare i Pierrot Lunaire nati dall'idea del compianto Gaio Chiocchio e da un pianista straordinario quale e' sempre stato Arturo Stalteri

La M.P.& Records oltre alla ristampa dei primi due dischi della formazione romana, in assoluta esclusiva ha messo sul mercato il mitico terzo disco dei Pierrot Lunaire di cui si favoleggiava da tanto tempo.

Ma la collaborazione con Arturo Stalteri è continuata, Vannuccio e Nino hanno stampato alcuni suoi lavori solisti. Da segnalare  una chicca, un 7 pollici delizioso in vinile trasparente, con la rilettura da parte di Arturo di Ruby Tuesday dei Rolling Stones

Ma se vogliamo proprio spulciare come Indiana Jones alla ricerca del tesoro perduto, perchè non segnalare Tito Schipa Jr. figlio del grande tenore che nel lontano 1988 incise un lavoro si chiamava Dylaniato, interessantissimo perchè riproponeva alcuni brani  di Dylan tradotti in italiano, molto prima dell'esperimento fatto recentemente da De Gregori con il suo pregevole Amore e Furto del 2015. La rilettura che all'epoca ne fece Tito Shipa Jr. è deliziosa e  la nostra etichetta padovana ha ristampato il lavoro con una cura certosina una ghiotta occasione di riscoprire un artista di talento.

E poi Alfredo Cohen altro artista dimenticato,  Mario Castelnuovo con il bellissimo Sette Fili di canapa, Bernardo Lanzetti con lo straordinario J Sing The Voice impossibile, e tanto altro.

Ma non solo al passato la ns. etichetta recepisce anche proposte nuove ma di assoluto prestigio come l'avvincente ultimo lavoro dei Quanah Parker, Suite degli animali fantastici, formazione veneziana capitanata dal musicologo Riccardo Scivales in cui fonde il progressive italiano con una grande melodia e dei grandiosi Old Rock City Orchestra, ospitati due volte nei nostri studi e che hanno portato una ventata di psychedelia magica nel mondo del prog.

E fra pochi giorni esce in concomitanza con il 25^ anniversario dell'etichetta ed il decimo anniversario di attività artistica la nuova fatica di Alessandro Monti talento cristallino con la sua Intuitive Maps una esclusiva targata naturalmente M.P.& Records.

Infine da segnalare la ristampa, sempre a cura della ns. etichetta, di un disco all'epoca tagliato ingiustamente dal managemet Cgd. Si tratta del mirabile Lago di Vico m. 507 pubblicato nel 1979, di Checco Loy e Massimo Altomare l'ultimo della loro meravigliosa trilogia.
Quindi "tanta roba" negli scrigni sonori della M.P.& Records.
Grazie per tutto quello che avete fatto, per la "Musica Vera", tanto per citare Mogol, Vannuccio e Nino.
Appuntamento ai cinquanta con la M.P. &  Records.

Rockwave di questa sera è un programma a cura di Maurizio Calzavara e Vannuccio Zanella, con la regia di Francesco Galante. Organizzazione e direzione artistica Alberto Prisco. Grazie a Nino Destra. 

FACEBOOK (metti il "Mi piace")

Per BluRadioVeneto: 
Maurizio Calzavara
in