Le notizie sportive

Verona all'ultimo con il Benevento, Cittadella spuntato, Vicenza battuto

Ventiquattresima giornata in serie B. Nell'anticipo, il Verona acciuffa il Benevento soltanto nel finale. Un Cittadella spuntato incappa nel secondo pareggio stagionale. Bari-Vicenza è in programma alle 18 di sabato.

Treviso Basket travolta al PalaDozza

Ancora gara a punteggio basso per Treviso basket, stavolta l'avversaria non ha sbagliato quasi nulla in attacco. La Fortitudo vince 83-53, spinta dal nuovo innesto Legion, che ha dato un nuovo equlibrio alla squadra di Pillastrini. Problemi fisici tipici dei metà stagione per gli uomini di Pillastrini, che preferisce La Torre in quintetto a DeCosey. Treviso tiene fino allìintervllo lungo supportata da La Torre Perry e Saccaggi, ma esce dagli spogliatoi con un digiuno al tiro di quasi 7 minuti e la F può passeggiare. Le interviste a fine gara dei due allenatori.

Treviso basket riaggancia Bologna in vetta

Ancora una gara all'ultimo secondo e come a Mantova è stata vittoria per De Longhi Treviso basket: 58-55 su Forlì, avversaria ostica e vincitrice della gara d'andata. Passaggio a vuoto nel secondo quarto e poi grande reazione sul meno 13, appoggiandosi soprattutto sul tiro pesante (Saccaggi, Fantinelli e Moretti). Bene i lunghi Ancelotti (15 punti) e Rinaldi (11 punti ed Mvp).

Verona stoppato, Cittadella quarto, il Vicenza resiste

Ventiduesima giornata in Lega Pro. Il Verona perde a Latina ma resta da solo in testa. Il Cittadella liquida il Bari e sorpassa il Benevento. Il Vicenza resiste a Carpi. Simone Francescon intervista il direttore generale del Cittadella Stefano Marchetti.

Prima sconfitta casalinga per Treviso Basket

Nel recupero della 13^ giornata di andata Treviso Basket perde l'imbattibilità casalinga nel derby contro Verona. Finisce 59-65, nonostante i 20 rimbalzi di Perry e l'ottima prova di DeCosey. Altri trevigiani però non sono stati all'altezza delle loro qualità: sottotono FAntinelli, Rinaldi, Moretti (molto marcato dagli avversari). Gli scaligeri hanno avuto l'ottimo apporto di Frazier nel primo tempo e di Boscagin nella ripresa. Treviso ricuce il divario con un parziale di 15-0 a cavallo dell'inervallo, ma non mette mai veramente le mani sulla partita. Prossimo impegno domenica alle 18 a Mantova (Corbett oggi spettatore in tribuna). In sala stampa le interviste a Moretti, Saccaggi e agli allenaoti Dalmonte e Pillastrini.

Treviso Basket batte di nuovo Trieste e resta in vetta

E' stata la miglior partita dell'anno secondo coach Pillastrini, giocata a livelli agonistici da play-off, che sono l'obiettivo minimo. L'avversaria Trieste ancora una volta si è dimostrata tosta e come all'andata è stato Davide Moretti a mettere il sigillo finale (77-75) con due tiri liberi e 10 su 10 dalla lunetta. Treviso ha giocato di squadra e con continuità per tutti i 40 minuti, come hanno confermato in sala stampa Tommaso Rinaldi e capitan Matteo Fantinelli.

Verona da solo in testa, Cittadella quinto, Vicenza pari con rammarico

Ventunesima giornata in serie B. Il Verona schianta il Cesena e, complice la sconfitta del Frosinone (0-2 a Vercelli) torna capolista solitario. Il Cittadella batte l'Entella e risale al quinto posto. Il Vicenza pareggia nell'anticipo in casa dello Spezia. Simone Francescon intervista l'attaccante del Cittadella Andrea Arrighini.

Modena troppo forte, Padova si arrende a testa alta

Diciassettesima giornata di Superlega. Di fronte a quasi 3500 spettatori, Padova impensierisce i campioni d'Italia giocando due set di alto livello, ma Modena si conferma troppo forte. Simone Francescon intervista lo schiacciatore di Kioene Padova Sebastiano Milan (in foto).

Treviso Basket accede alla Coppa Italia

Con una gara da giocare del girone di andata (il recupero del derby contro Verona il 10 gennaio) Treviso Basket si gadagna per il terzo anno consecutivol'accesso alla Final Eigh di Coppa Italia che si giocherà a Bologna dal 3 al 5 marzo fra le 4 migliori di ciascun giorne della A2. La vittoria 73-58 contro Piacenza guidata dal trevigiano Marco Andreazza scaccia i fantasmi di Cividale di tre sere fa: Ancelotti in doppia doppia (10+14), Perry, DeCosey e Moretti sopra i 10 punti e soprattutto l'atteggiamento difensivo e di controllo della gara hanno fatto la differenza. Treviso chiude il 2016 con 31 vittorie e 16 sconfitte e il Palaverde in queta stagione rimane imbattuto. A fine gara i commenti di DeCosey, Andreazza, Ancellotti e Pillastrini.

Il derby va a Udine. Treviso non pervenuta

Davanti al tutto esaurito del Palasport di Cividale con il recordi di oltre 600 presenze trevigiane, i bianconeri di Udine trascinati da Ray (27) e Okoye (23 + 13 rimbalzi) dominano la ancora capolista Treviso, che ha sofferto per Moretti e Fantinelli non al meglio. Finisce 78-57 ma più volte il vantaggio dei friulani ha sfiorato i 30 punti. Treviso avanti solo a metà del primo quarto (6-10) poi va in scena un parziale di 16-0 per gli uomini di Lardo e Treviso si scopre incapace di segnare su azione per ben 13 minuti. Resettare tutto e dimentaicare la più brutta gara dell'anno (peggio che a Bologna con la Virtus) e concentrarsi sulle 3 gare consecutive interne (Piacenza giovedì 29, Trieste il 6 e Verona il 10) è l'imperativo di coach Pillastrini che per oltre metà garà è stato in infermeria per un problema respiratorio subito risolto.