Le notizie sportive

Cittadella che tonfo, Vicenza pari quasi inutile

Ventiseiesima giornata in serie B. Il Cittadella chiude il primo tempo in vantaggio, sciupa più volte il raddoppio e poi crolla con l'Avellino. Il Vicenza ottiene solo un punto con l'Ascoli. Il big match Verona-Spal è in programma lunedì alle 20.45. Simone Francescon intervista l'attaccante cittadellese Luca Strizzolo.

Venezia avanti tutta, Padova raggiunto nel recupero, Bassano molle

Venticinquesima giornata in Lega Pro. Il Venezia vince anche a Lumezzane e si tiene stretta la leadership. Il Padova viene raggiunto nel recupero da un Gubbio mai domo. Il Bassano torna ridimensionato da Santarcangelo di Romagna.

Treviso di nuovo solitaria in testa alla classifica

Treviso Basket ritrova la vittoria, il sorriso e la testa della classifica. Unico rammarico la differenza canestri che è rimasta a favore della Virtus Bolgona. Finsce 64-57 con Treviso sempre avanti; entrambe le squadre sono scese in campo senza un americano, Lawson per infortunio tra i bianconeri, DeCosey per scelta tecnica fra i trevigiani. Megliori in campo La Torre (5/7 dal campo) e Perry. Netta prevalenza a rimbalzo di Treviso (42 a 30), ma ancora troppe palle perse (19). I commenti a fine gara di Andrea La Torre, Alessandro Ramagli (quarta sconfitta consecutiva) e Stefano Pillastrini, che elogia il pubblico per il sostegno. A seguire anche la situazione della classifica avulsa.

Treviso basket si spegne e fa risorgere l'Aurora Jesi

Seconda sconfitta consecutiva e seconda sconfitta in casa. De Longhi Treviso rallenta (nell'ultimo mese 3 sconfitte) e viene raggiunta in classifica da Trieste a 28, in coabitazione con la Virtus Bologna (prossima avversaria sabato ore 21 al Palaverde), che però ha ancora una gara da recuperare. Jesi, praticamente con soli 4 uomini a referto vice 76-71. Nonostante un vantaggio più volte in doppia cifra (anche +17) gli uomini di Pillastrini si spengono alla distanza: si salva Negri, partito in quintetto, negativo Ancellotti, incostanti gli altri. Jesi, priva all'ulitmo per infortunio del play Alessandri si affida adi due americani, Bowers sempre attivo in tute le fasi del gioco, Davis, venuto fuori alla distanza, e ai lunghi Maganza e Benevelli. I commenti a fine gara di Pillastrini, Fantinelli e Negri

Verona all'ultimo con il Benevento, Cittadella spuntato, Vicenza battuto

Ventiquattresima giornata in serie B. Nell'anticipo, il Verona acciuffa il Benevento soltanto nel finale. Un Cittadella spuntato incappa nel secondo pareggio stagionale. Bari-Vicenza è in programma alle 18 di sabato.

Treviso Basket travolta al PalaDozza

Ancora gara a punteggio basso per Treviso basket, stavolta l'avversaria non ha sbagliato quasi nulla in attacco. La Fortitudo vince 83-53, spinta dal nuovo innesto Legion, che ha dato un nuovo equlibrio alla squadra di Pillastrini. Problemi fisici tipici dei metà stagione per gli uomini di Pillastrini, che preferisce La Torre in quintetto a DeCosey. Treviso tiene fino allìintervllo lungo supportata da La Torre Perry e Saccaggi, ma esce dagli spogliatoi con un digiuno al tiro di quasi 7 minuti e la F può passeggiare. Le interviste a fine gara dei due allenatori.

Treviso basket riaggancia Bologna in vetta

Ancora una gara all'ultimo secondo e come a Mantova è stata vittoria per De Longhi Treviso basket: 58-55 su Forlì, avversaria ostica e vincitrice della gara d'andata. Passaggio a vuoto nel secondo quarto e poi grande reazione sul meno 13, appoggiandosi soprattutto sul tiro pesante (Saccaggi, Fantinelli e Moretti). Bene i lunghi Ancelotti (15 punti) e Rinaldi (11 punti ed Mvp).

Verona stoppato, Cittadella quarto, il Vicenza resiste

Ventiduesima giornata in Lega Pro. Il Verona perde a Latina ma resta da solo in testa. Il Cittadella liquida il Bari e sorpassa il Benevento. Il Vicenza resiste a Carpi. Simone Francescon intervista il direttore generale del Cittadella Stefano Marchetti.

Prima sconfitta casalinga per Treviso Basket

Nel recupero della 13^ giornata di andata Treviso Basket perde l'imbattibilità casalinga nel derby contro Verona. Finisce 59-65, nonostante i 20 rimbalzi di Perry e l'ottima prova di DeCosey. Altri trevigiani però non sono stati all'altezza delle loro qualità: sottotono FAntinelli, Rinaldi, Moretti (molto marcato dagli avversari). Gli scaligeri hanno avuto l'ottimo apporto di Frazier nel primo tempo e di Boscagin nella ripresa. Treviso ricuce il divario con un parziale di 15-0 a cavallo dell'inervallo, ma non mette mai veramente le mani sulla partita. Prossimo impegno domenica alle 18 a Mantova (Corbett oggi spettatore in tribuna). In sala stampa le interviste a Moretti, Saccaggi e agli allenaoti Dalmonte e Pillastrini.

Treviso Basket batte di nuovo Trieste e resta in vetta

E' stata la miglior partita dell'anno secondo coach Pillastrini, giocata a livelli agonistici da play-off, che sono l'obiettivo minimo. L'avversaria Trieste ancora una volta si è dimostrata tosta e come all'andata è stato Davide Moretti a mettere il sigillo finale (77-75) con due tiri liberi e 10 su 10 dalla lunetta. Treviso ha giocato di squadra e con continuità per tutti i 40 minuti, come hanno confermato in sala stampa Tommaso Rinaldi e capitan Matteo Fantinelli.