Le notizie sportive

Treviso-Fortitudo. Le interviste di gara 1

10 gare di playoff per Treviso, 7 per la Fortitudo, che ha goduto di 9 giorni di riposo dall'ultima gara: un po' di stanchezza, fisica e mentale si è vista in gara 1 della semifinale. Boniciolli, memore già di una finale scudetto, sa che nulla è vinto, Pillastrini sa che nulla è perso, ma che bisogna rimettere a posto diversi meccanisimi. Anche capitan Fabi fa autocritica nelle interviste in sala stampa

Treviso Basket da urlo: vittoria e semifinale

Delirio e follia sportiva. Treviso Basket si guadagna la semifinale playoff contro la Fortitudo Bologna dopo 5 gare e un over time. Sotto di 15 all'intervallo grazie ai tiri pesanti di Ferentino impreziosita dalla classe di Bulleri, poi in recupero palla su palla grazie ad un ispiratissimo Moretti, la De Longhi aggancia i ciociari a fil di sirena dopo i 40 minuti regolari. Poi ancora emozioni fino agli 11 centesimi finali sul 68-67: Bulleri non la mette da fuori e il PalaVerde esplode in festa. Da lodare gli scambi di complimenti tra le due tifoserie. Nelle interviste qui sotto le voci dei coach Ansaloni e Pillastrini, di Angelo Gigli e Davide Moretti.

Treviso Basket pareggia i conti con Ferentino

Gara 2 dei quarti finisce 69-56 in una bolgia di entusiasmo dei 4570 del PalaVerde; ora doppia trasferta a Ferentino per Treviso Basket (venerdì 20 ore 20.30 e domenica 22 ore 18.00, diretta integrale su BluRadioVeneto). La gara, giocata molto sul piano fisco e nervoso, è stata caratterizzata dalla contestatissima uscita per 5 falli di Powell; man of the match, in doppia doppia, è stato Matteo Fantinelli. Ecco i commenti a fine gara in sala stampa dei due allenatori Luca Ansaloni e Stefano Pillastrini, che difende tutti i suoi, compreso Abbott.

Treviso Basket ai quarti contro gli ex Bulleri e Gigli

E' stato Matteo Negri con 20 punti segnati (80% al tiro) l'Mvp della decisiva gara 5 degli ottavi di finale playoff contro Casale Monferrato. 81-65 lo score finale per Treviso Basket che ha avuto spesso più di 20 punti di vantaggio, costruiti in uno spettacolare secondo quarto. Da domenica alle 18.00 iniziano i quarti contro la squadra laziale di Ferentino in cui giocano due ex trevigiani, Massimo Bulleri e Angelo Gigli. Poi si replica per gara2 martedì alle 20.30 sempre al Palaverde. Gara 3 venerdì 20 maggio a Ferentino e eventuale gara4 a Ferentino domenica 22 maggio. Eventuale gara5 mercoledì 25 maggio al Palaverde. Matteo Negri al nostro microfono al termine della partita.

Cittadella cannibale, Bassano terzo, Padova quinto

Trentaquattresima giornata in Lega Pro. Il Cittadella vince anche nella tana dell'Alto Adige. Il Padova chiude con un poker all'Alessandria. Il Bassano pareggia nel finale a Reggio Emilia e parteciperà ai play off da terzo. Simone Francescon intervista il presidente Bergamin e l'attaccante Altinier del Padova.

Il Bassano spegne le velleità del Padova, pari per il Cittadella

Trentatreesima giornata in Lega Pro. Il Bassano batte il Padova e spegne definitivamente le velleità di play off dei biancoscudati, che non approfittano del clamoroso stop casalingo dell'Alessandria. il Cittadella, già promosso, chiude con un rocambolesco 3-3 l'ultima apparizione al Tombolato.

Federica Pellegrini portabandiera a Rio 2016

E' ufficiale, Federica Pellegrini sarà la portabandiera dell'Italia ai prossimi Giochi olimpici di Rio . Lo ha comunicato il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ai membri della Giunta riuniti nel suo ufficio. E Federica (che compirà 28 anni il 5 agosto, giorno della sfilata ianugurale) ha subito risposto all'appello: "Essere stata scelta come portabandiera azzurra ai Giochi olimpia di Rio "è il coronamento di anni e anni di carriera fatti di grandi sconfitte e grandissime vittorie, momenti dove mi sono persa e momenti dove mi sono ritrovata o altri...dove ho perso qualcuno di importante". Pellegrini lo ha evidenziato sul proprio profilo Instagram postando una sua foto con in mano la bandiera dell'Italia. La nuotatrice azzurra conclude il messaggio postato sui social sottolineando come "nonostante tutto ogni volta che vado a letto la sera mi dico che ne è valsa la pena perché ho saputo combattere sempre, senza mai mollare, pronta per ricominciare tutto la mattina successiva". (ANSA).

Bassano dentro ai play off, Padova quasi fuori, Cittadella ok

Trentaduesima giornata in Lega Pro. Il Bassano cade in casa della fatal Renate, ma aggancia matematicamente i play off. Il Padova, invece, scivola all'Euganeo con il Giana Erminio e dice addio ai sogni play off, a meno di un clamoroso epilogo nelle ultime due giornate. Il Cittadella già promosso espugna anche Salò.

Apoteosi Cittadella !! Bassano e Padova ok

Trentunesima giornata in Lega Pro. Il Cittadella batte il Pordenone torna in serie B dopo un solo anno di purgatorio. Il Bassano regola di misura il Lumezzane, blindando di fatto la partecipazione ai play off. Nel secondo positicipo, il Padova schianta l'Albinoleffe e crede ancora negli spareggi promozione. Simone Francescon intervista Roberto Venturato e Andrea Pierobon del Cittadella.

Il Cittadella si rammarica, crollo del Bassano, Padova ancora speranzoso

Trentesima giornata in Lega Pro. Il Cittadella viene raggiunto nel finale dalla Reggiana, ma mantiene dieci punti di vantaggio sulla seconda. Il Bassano crolla malamente in casa con la Pro Piacenza. Il Padova batte con qualche patema la Pro Patria e resta in corsa per i play off.