METALLIC TASTE OF BLOOD - Same

Versione stampabileVersione PDF

Eccoci a parlare ancora, con piacere, di Eraldo Bernocchi. Piccolo genio di casa nostra che abbiamo già omaggiato in occasione delle sue frequenti uscite discografiche. 
Con questo progetto cui partecipano Jamie Saft (area John Zorn), Colin Edwin (Porcupine Tree) e Balazs Pandi (tra le altre cose Merzbow) ci dà la conferma di una poliedricità sfrenata: dal dub, all'industrial, all'ambient (per tacere delle colonne sonore) qui ci porta ad una stranissima quanto affascinante e riuscita commistione di generi (dub, progressive, jazz), tutti finalizzati ad una sintesi metal che potrebbe apparire inaudita ma che invece, quasi miracolosamente riesce a creare un suono originalissimo e spiazzante.

Strumentali inclassificabili eppure attraenti quanto mai, che non consentono tregua all'ascoltatore, pieni come sono di soluzioni complesse e molto articolate. Un lavoro densissimo ed affascinante per un musicista che meriterebbe ben altro risalto.

Per BluRadioVeneto: 
Luciano Marcolin
Etichetta / Distribuzione: 
RARE NOISE
Tracce: 

01. Sectile
02. Schizopolis
03. Glass Chewer
04. Bipolar
05. Maladaptive
06. King Cockroach
07. Crystals And Wounds
08. Fist Full Of Flies
09. Twitch
10. Transverse